Un venerdì di speranza e festa per lo sport Folignate

La città sarà impegnata sotto due fronti. Al ritorno del campione d'Europa Leonardo Spinazzola si aggiungerà il sogno di vedere Andrea Santarelli medagliato alle Olimpiadi

Lo schermidore folignate Andrea Santarelli

Sarà un venerdì di speranza e festa per lo sport folignate. La speranza è quella di vedere Andrea Santarelli con una medaglia olimpica al collo. Lo spadista tornerà in pedana per la prova a squadre dopo l’amaro quarto posto nell’individuale. L’appuntamento è nella notte italiana, intorno alle 4 e 25, quando a Tokyo l’Italia di Andrea Santarelli, Marco Fichera, Enrico Garozzo e Gabriele Cimini affronterà nel tabellone dei quarti la Russia. L’Italia deve difendere l’argento conquistato cinque anni fa a Rio. “Siamo forti e competitivi, la squadra non è solo una somma di quattro individualità ma è anche coesione e in questo senso abbiamo un plus-valore. Perché in gare così l’Italia riesce ad unirsi e a dare sempre qualcosa in più” le parole usate da Santarelli per caricare tutto l’ambiente azzurro.
Con l’auspicio che la festa possa essere doppia, tutto è pronto per celebrare Leonardo Spinazzola. Il terzino della nazionale torna a Foligno dopo la vittoria degli Europei. Una fugace apparizione tutta privata c’era stata prima dell’operazione al tendine d’Achille. Ora invece Spinazzola riceverà l’applauso di Foligno. Alle 11 dalle istituzioni nella sala consiliare. Poi dalle 12 saluterà i tifosi nella corte di palazzo Trinci. L’ingresso sarà consentito solo a chi è in possesso della prenotazione.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento