Falchetti, il ritorno in campo slitta al sei dicembre

Il Dipartimento Interregionale ha posticipato di una settimana la ripresa del campionato. Non è ancora stato definito il recupero col Montespaccato: campionati regionali ancora fermi

I Falchetti esultano dopo un gol (foto Cardinali/folignocalcio.net)

Il Foligno tornerà in campo il 6 dicembre per affrontare il San Donato Tavarnelle al Blasone. Ad ufficializzare date e modalità della ripresa del campionato di serie D è stato il Dipartimento Interregionale. Sono state confermate le indiscrezioni che volevano lo slittamento del ritorno in campo almeno di sette giorni rispetto alla data prevista inizialmente del 29 novembre. Si attende così il nuovo decreto del Governo. Non solo. Perché l’ultima domenica di novembre servirà a disputare altri recuperi.
Tra le partite saltate e in calendario per il 29 novembre non c’è però Montespaccato – Foligno. L’idea era che la trasferta del Foligno nel Lazio, già rinviata due volte, potesse essere giocata il 29 novembre. La Lega Dilettanti, seguendo un ordine cronologico, ha dato invece priorità a Pianese – Montespaccato. Dunque per il Foligno è sicuro un turno infrasettimanale dopo il 6 dicembre.
Tutto è ovviamente condizionato dall’andamento dell’emergenza coronavirus e dai provvedimenti che il Governo prenderà nei prossimi giorni. Un nuovo decreto che non dovrebbe invece fare ripartire il calcio dilettantistico a livello regionale e provinciale. Almeno secondo quanto lasciato intendere dal ministro dello sport Spadafora. Per Eccellenza e Promozione ci sarà ancora da attendere. Il che significa che le altre folignati del calcio C4, Vis e Virtus non torneranno in campo presumibilmente prima dell’anno nuovo.
Una linea già seguita da altre federazioni anche per campionati a livello nazionale. Ultima la Federazione pallavolo, che ha spostato al 23 gennaio 2021 la partenza dei campionati di serie B maschili, che vedono al via l’Intervolley e l’Italchimici Foligno.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento