Un bonus per fare acquisti nei negozi a chi sceglie Foligno per il weekend

Il Movimento 5 Stelle propone un voucher turistico cittadino per rilanciare l’economia di strutture ricettive e attività commerciali dopo lo stop dovuto al Covid

David Fantauzzi e Rosangela Marotta (foto Vissani)

Un voucher turistico cittadino per chi sceglie Foligno per trascorrere il weekend. È la proposta avanzata dal Movimento 5 Stelle che, attraverso i suoi due consiglieri comunali, David Fantauzzi e Rosangela Marotta, ha presentato un’apposita mozione. Si tratta, di fatto, di un bonus riservato a coloro che sceglieranno le strutture ricettive presenti sul territorio della città della Quintana per pernottare durante il fine settimana, ossia dal venerdì alla domenica, fino al 31 ottobre prossimo.

“Un bonus - spiegano i pentastellati - che potrà essere speso esclusivamente nelle attività commerciali del territorio comunale entro il 15 novembre”. Per quanto riguarda la sua “consistenza finanziaria”, per Fantauzzi e Marotta  “dovrà essere sostenuta, in primis, con risorse del bilancio comunale contemplando però anche la compartecipazione delle strutture ricettive e le attività commerciali concordandone con loro la dimensione quantitativa”.

La proposta prende le basi dalla situazione di emergenza legata al Covid-19 che, come ben si sa, oltre alle ricadute sanitarie ha avuto un impatto consistente anche sul tessuto economico. “Il settore delle attività commerciali e turistiche in particolare - sottolineano infatti nel documento i due consiglieri in quota M5S - è stato pesantemente danneggiato e le difficoltà organizzative necessarie per la ripartenza hanno comportato un ulteriore aggravio di costi per le imprese di tali settori in un contesto dove i flussi turistici sono diminuiti, e quindi le conseguenti economie di scala. Il comparto del turismo - aggiungono - è certamente tra i settori che più soffriranno per la diminuzione della domanda e lo faranno, molto probabilmente, per tempi più lunghi rispetto ad altre attività e che le attività commerciali risentono negativamente della debolezza della domanda e delle difficoltà del mercato”.

Da qui, dunque, la necessità di sostenere le attività così da scongiurarne la chiusura e di conseguenza il “depauperamento del tessuto economico della città” e di incentivare l’attrattività turistica “sfruttandone - concludono - anche la sua centralità geografica che permette di raggiungere facilmente molte località turistiche della nostra regione e del centro Italia in generale”. 

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento