Foligno, dal Cipe arriva anche l’ok alla variante sud

Al sì allo svincolo di Scopoli si affianca anche il parere favorevole per l’arteria di collegamento tra la Paciana e Sant’Eraclio. Sigismondi (Pd): “Vigileremo sull’iter”

Palazzo comunale di Foligno

Sì allo svincolo di Scopoli e sì alla variante sud. Il Cipe si è infatti espresso favorevolmente alla realizzazione dell’arteria pensata per risolvere tutte le problematiche del traffico nella zona sud-ovest del comune di Foligno e che metterà in collegamento anche le due zone industriali della Paciana e di Sant’Eraclio. Un ok, quello arrivato nella città della Quintana, che vede la piena soddisfazione dell’opposizione “dem” guidata dall’ex assessore al bilancio Elia Sigismondi. “Questo percorso - ha commentato a margine della notizia l’attuale capogruppo del Partito democratico in consiglio comunale - nasce dall’attività del governo Gentiloni. E la giunta Mismetti - ha aggiunto - ha sempre seguito con tanta attenzione la vicenda e attribuito grande importanza ad una arteria come la variante sud, che avrà come obiettivo quello di snellire il traffico nella zona dell’incrocio tra via Manin, via dei Mille e Ponte San Magno, creando un collegamento tra le due zone industriali della città. Dopo questo atto del Cipe - annuncia Elia Sigismondi - inizierà la progettazione dell’opera”. E il Partito democratico, oggi all’opposizione, è pronto a fare la propria parte. “Vigileremo sulle varie fasi della progettazione - avverte l’ex assessore folignate - chiedendo che venga fatta un’adeguata partecipazione dei cittadini nelle aree - ha concluso - dove verrà realizzata l’opera”. 

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento