Edilizia scolastica, in seconda commissione si parla di istituti superiori

Dopo un primo incontro il 28 novembre scorso, Roberto Di Arcangelo richiama a raccolta commissari e genitori. Presente anche l'ingegnere Rapicetta per la Provincia

Transenne di fronte alla sede di via Cairoli del liceo "Marconi"

A Foligno si torna a parlare di edilizia scolastica. Questa volta, però, a finire al centro dell'attenzione sarà la situazione in cui versano le strutture che ospitano gli istituti secondari di secondo grado di competenza della Provincia di Perugia. La questione verrà affrontata sui tavoli della seconda commissione consiliare, così com'era stato annunciato dal coordinatore Roberto Di Arcangelo ormai due settimane fa, quando lo stesso gruppo di lavoro si era ritrovato nella sala Pio La Torre di palazzo comunale per analizzare il quadro delle scuole di ordine e grado inferiore, di competenza invece del Comune di Foligno. In quell'occasione, a prender parte ai lavori, erano stati anche numerosi genitori. Ed altrettanti se ne attendono, ora, per il prossimo incontro, in calendario per giovedì pomeriggio. L'appuntamento è alle 15.30, sempre nella sala Pio la Torre di palazzo comunale. Alla riunione interverranno, oltre ai membri della seconda commissione consiliare e ai genitori, anche l'assessore comunale ai lavori pubblici, Graziano Angeli, e Andrea Rapicetta, ingegnere in forza all'Ente di piazza Italia, guidato da Nando Mismetti. L'incontro darà dunque modo alle istituzioni, ai tecnici ed ai cittadini di dare seguito al percorso intrapreso dopo gli eventi sismici di fine ottobre, che hanno lasciato emergere alcune fragilità nel patrimonio edilizio scolastico della città della Quintana. Criticità che hanno dato anche il la – lo ricordiamo - alla costituzione dell'associazione “Comitato scolastico genitori Foligno”, presieduta da Stefano Trabalza, che ha già raccolto un migliaio di adesioni. Un'associazione il cui obiettivo è quello di mantenere alta l'attenzione sul fronte dell'edilizia scolastica e già al lavoro su tutta una serie di linee guida, definite nel corso del primo incontro ufficiale che si è tenuto la scorsa settimana a palazzo Candiotti.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento