Foligno, riscossione Tari sospesa per i redditi inferiori a 10mila euro

I richiedenti potranno presentare domanda entro il 30 settembre. Controlli sulla veridicità delle autocertificazioni

Cassonetti della spazzatura

L'appuntamento con la prima rata della Tari per i residenti del Comune di Foligno è fissata per il prossimo 29 maggio. La seconda ed ultima invece, è in programma per il 30 novembre, come scritto nei giorni scorsi dalla nostra redazione. Tutto ciò non sarà valido però, come annunciato dall'amministrazione comunale nella giornata di martedì, per tutti quei soggetti che nel 2014 avevano diritto all'agevolazione della Tari per reddito Isee. Pertanto, i contribuenti che hanno un reddito Isee (calcolato sui redditi del 2014) uguale o inferiore a 10mila euro potranno presentare la domanda di sospensione dell’acconto della Tari. Per avere diritto alla sospensione del pagamento i soggetti interessati dovranno produrre la richiesta corredata dall’attestazione Isee e dal documento di riconoscimento e dovranno essere in regola con i versamenti della tassa sui rifiuti degli anni precedenti. La richiesta va compilata utilizzando i modelli predisposti dal Comune e pubblicati nel sito internet www.comune.foligno.pg.it. Questi modelli saranno inoltre a disposizione dei cittadini all’ufficio tributi o all’ufficio relazioni con il pubblico. Per la presentazione delle domande ci sarà tempo sino al 30 settembre 2015 con varie modalità. Dopo l'approvazione del bilancio di previsione 2015, si conoscerà invece la disciplina per la concessione delle agevolazioni per quest'anno e le relative misure. In applicazione delle disposizioni normative in materia di Isee, il Comune effettuerà controlli sia a campione che in tutti i casi in cui vi siano fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal richiedente. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento