Foligno, il Comune al tavolo con le associazioni di categoria. Confesercenti: “Prioritari i tributi”

Il presidente Mattioli: “Per aiutare i negozianti è necessario alleggerirne il carico”. Sul piatto anche varchi elettronici, decoro urbano, parcheggi e turismo

Corso Cavour dalle logge di Foligno (foto Alessio Vissani)

A Foligno si riparte dai tributi. È questo infatti il tema su cui si confronteranno, a partire dalle prossime settimane, la nuova amministrazione comunale firmata Stefano Zuccarini e le associazioni di categoria. Il riferimento è, in particolare, alla Confesercenti territoriale, guidata dal presidente Simone Mattioli. Un primo vertice si è già tenuto nel pomeriggio di giovedì 4 luglio, alla presenza oltre che del primo cittadino e del numero uno dell’associazione anche del vicesindaco Riccardo Meloni e dell’assessore con delega al commercio ed al turismo Michela Giuliani. Ma, così come spiegato dal numero uno della Confederazione degli esercenti, si tratta solo del primo di una lunga serie di tasselli che andranno apposti da qui e per i prossimi cinque anni. “Nell’ultimo incontro promosso da Confesercenti con tutti e sei i candidati sindaci della città di Foligno - spiega Mattioli - avevo annunciato che avremmo riportato sul tavolo della nuova amministrazione tutte le questioni toccate, e così è stato. Il primo impegno - ha sottolineato - è quindi quello di far valere tutto quello che era stato promesso”. Dopo il vertice degli scorsi giorni, dunque, ora si andrà avanti con dei veri e propri tavoli di lavoro tematici. A cominciare, come detto, da quello dedicato ai tributi. “Occorre confrontarsi e lavorare a sostegno dei negozianti - commenta a questo proposito il presidente Mattioli -, alleggerendoli sul fronte dei tributi locali. È necessario - ha quindi proseguito - trovare una soluzione adeguata al periodo storico che stiamo vivendo. Anche perchè - sottolinea - se i commercianti vengono caricati di costi e di burocrazia il rischio è di vedere chiudere una dopo l’altra tutte le saracinesche, mentre se gli si va incontri li si sprona a tenere aperte le loro attività”. Questa, dunque, la priorità per Simone Mattioli, che si dice soddisfatto del primo incontro avuto con l’amministrazione Zuccarini, “che - ha spiegato - si è dimostrata molto disponibile a collaborare”. Ma a finire sui tavoli di lavoro non sarà solo il tema dei tributi. Pian piano, infatti, verranno sviscerati anche tanti altri temi, iniziando dai varchi elettronici per l’accesso in centro storico, per poi passare alle questioni del decoro urbano e dei parcheggi, della sicurezza e del turismo. E fino ad arrivare a situazioni più “scottanti” come quella dell’ex zuccherificio.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento