Multe, a Foligno oltre 300mila euro utilizzati per la sicurezza stradale

La previsione dell'amministrazione comunale per l'anno 2021. Su un milione di euro, parte servirà per garantire interventi per la viabilità come previsto dalla legge

La polizia municipale di Foligno all'opera

Poco più di 300mila euro da destinare per la sicurezza stradale. E' la somma che il Comune di Foligno prevede di investire dai proventi che arriveranno dalle contravvenzioni al codice della strada nel 2021. Il provvedimento di Giunta numero 45 ha visto la luce lo scorso 18 febbraio e mira a quantificare le possibili entrate che nell'anno in corso arriveranno a seguito delle violazioni che riscontreranno gli agenti del Comando di polizia locale. I proventi sono stati quantificati in 1 milione e 145mila euro. Parte di questi, circa 640mila euro, finiranno nel fondo “crediti di dubbia esigibilità”, mentre un'altra parte servirà per manutenzione delle strade, corsi sulla sicurezza stradale e via dicendo. Si tratta di 305mila e 736 euro. Nell'atto votato dall'amministrazione comunale è presente anche la ripartizione di questi proventi e come la somma verrà impiegata. Settantasettemila euro serviranno per interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione della segnaletica stradale. Sessantatremila euro, a cui vanno aggiunti altri 14mila, serviranno invece per attività di controllo e accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature. Rispetto invece alla manutenzione delle strade, sono previsti 92.276,59 euro, che fanno parte del capitolo di spesa da 152mila euro che prevede di destinare altri 59mila euro per previdenza e progetti effettuati dalla polizia stradale. Rientrano in questa voce diversi capitoli, come la redazione dei piani urbani del traffico, interventi per la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli, corsi didattici nelle scuole. A ciò si aggiungono anche forme di previdenza e assistenza complementare, interventi in favore dei ciclisti, assunzione di personale stagionale a progetto, potenziamento dei servizi di controllo e acquisto di mezzi e attrezzature per il Corpo di polizia locale. Infine, previsto anche il reinvestimento di circa 5mila euro per i proventi delle sanzioni derivanti degli accertamenti effettuati su strade non di proprietà dell'Ente, insieme ad altri 20mila euro che rientrano nell'articolo 142, comma 12-ter, del D.Lgs. n. 285/1992 che tratta dei limiti di velocità.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento