Il Giotti radia il rionale che ha lanciato la birra: "Ci scusiamo con Ente e città"

Domenica pomeriggio un consiglio rionale straordinario per prendere provvedimenti in merito al popolano che sabato sera ha lanciato una lattina contro il fantino del Croce Bianca al "Campo de li Giochi"

Marco Terzarede con il cavaliere Massimo Gubbini (foto Alessio Vissani)

Una riunione di consiglio straordinaria, come anticipato domenica pomeriggio da Rgunotizie.it. Riunione propedeutica alla decisione in merito al popolano che sabato sera al “Campo de li Giochi” ha lanciato una bottiglia di birra contro il Fedele di Croce Bianca, Daniele Scarponi. E' così che il consiglio rionale del Giotti ha deciso di escludere dal proprio libro soci il rionale che ha commesso il gravissimo gesto. “Dopo aver analizzato i fatti avvenuti al Campo de li Giochi – scrive il priore Marco Terzarede – ed individuatone il responsabile, si dissocia e condanna all'unanimità il comportamento dello stesso prendendo la decisione di escluderlo dal proprio libro soci – prosegue – in base all'articolo 10 comma b del proprio statuto”. Poi, arrivano le scuse della contrada: “Il consiglio – conclude il comunicato diramato dal priore – si scusa con l'Ente e con la cittadinanza per l'increscioso inconveniente”. Intanto però, non si placa la rabbia del web. L'autore del gesto ha pubblicato sul gruppo Facebook le sue scuse, ma sono in moltissimi che condannano il suo gesto. C'è chi purtroppo va anche fuori le righe e chi invece cerca di gettare acqua sul fuoco per spegnere la polemica. Purtroppo però, la vicenda avrà sicuramente ancora una lunga scia di polemiche e dibattiti in città.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento