Foligno, era ai domiciliari ma girava in bicicletta: ora è in carcere

Alla vista dei carabinieri, il giovane aveva provato a dileguarsi. I militari però lo hanno acciuffato per poi condurlo in carcere nella giornata di giovedì

Carabinieri in servizio

Doveva scontare la sua pena agli arresti domiciliari, ma girava senza problemi in bicicletta. Per lui, un 29enne straniero, ora si sono spalancate le porte del carcere. A scoprirlo sono stati i militari della sezione Radiomobile della compagnia di Foligno che, nella tarda serata di giovedì 12 agosto, avevano notato il giovane pedalare indisturbatamente in bici insieme ad un'altra persona. L'avvistamento durante un servizio di controllo del territorio. Alla vista dei carabinieri, il 29enne ha provato ad allontanarsi repentinamente. La pattuglia, avendolo riconosciuto, ha iniziato a cercarlo nelle vie limitrofe, riuscendo in breve tempo a rintracciarlo e bloccarlo, procedendo all'arresto con l'applicazione dei domiciliari. A circa un mese di distanza da quell'episodio, nella serata di giovedì i militari hanno di nuovo fatto visita al giovane, questa volta per notificargli il trasferimento in carcere disposto dal Tribunale di Spoleto.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento