Coronavirus, trecento nuovi contagi e cinque decessi ma calano i ricoveri

A Terni il più alto numero di casi di tutta Umbria con 51 positivi in più. In terapia intensiva altri cinque pazienti mentre sul fronte vaccini somministrato il 61,6 per cento delle dosi

Il reparto Covid dell'ospedale di Perugia

Sono 301 i nuovi contagi riscontrati in Umbria tra martedì 2 e mercoledì 3 marzo a fronte di 4.247 tamponi molecolari processati (in tutto 703.154). In leggero calo rispetto al giorno precedente, dunque, il tasso di positività che si attesta attualmente al 7,08 per cento.

Il maggior numero di positivi è stato individuato a Terni, dove si sono registrati 51 nuovi casi Covid nelle 24 ore. Più contenuto il dato su Perugia con 42 e Foligno con 36 contagi. Nella città della Quintana, però, torna a salire sopra quota mille il numero degli attualmente positivi. In particolare se ne contano 1.022, con 961 persone in isolamento e 61 ricoverate, di cui 17 in terapia intensiva. Solo 3 i folignati guarita tra martedì e mercoledì. Negli altri comuni della Valle Umbra Sud si contano altri 9 casi Covid a Spoleto, 8 a Spello, 7 a Trevi e uno solo a Bevagna, Campello sul Clitunno, Cannara, Castel Ritaldi, Gualdo Cattaneo, Montefalco e Nocera Umbra.

I contagi attuali in tutto il territorio regionale sono nuovamente scesi sotto la soglia degli 8mila: nello specifico 7.938, ossia 161 in meno dell’ultimo bollettino. Oltre 400 i guariti nelle 24 ore, nel dettaglio 457 (in tutto 36.347), mentre i casi da inizio pandemia risultano 45.352. Cinque i decessi in più tra martedì e mercoledì: 2 a Perugia ed uno a Città di Castello, Todi e Tuoro sul Trasimeno.

Calano i ricoveri ordinari, dieci in meno in 24 ore per un totale di 514 pazienti. Di questi, 133 all’ospedale di Perugia, 107 in quello di Terni, 62 a Spoleto e Pantalla, 58 a Città di Castello, 53 a Foligno, 19 a Branca, 13 all’ospedale da campo dell’Esercito di Perugia, 4 a Umbertide e 3 a Trevi. Sale, invece, il dato nelle terapie intensive con altri 5 pazienti. In tutto 83 persone in rianimazione, di cui 28 a Terni, 26 a Perugia, 13 a Spoleto, 9 a Foligno e 7 a Città di Castello. In isolamento 324 soggetti in meno per un totale di 10.042, mentre gli antigenici effettuati sono stati 3.382 (nel complesso 125.369). Per quanto riguarda, infine, i vaccini, somministrato il 61,6 per cento delle dosi: 53.602 su 87.035.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento