Coronavirus, gli attualmente positivi superano quota 1.700. Ricoveri in aumento

Sessantadue i pazienti Covid registrati in Umbria, di cui nove in terapia intensiva. Quarantasei i guariti e altre 5mila dosi di vaccino somministrate in 24 ore

Presidio ospedaliero (foto Vissani)

Hanno superato quota 1.700 i cittadini attualmente positivi al Coronavirus in Umbria. Il bollettino della Regione aggiornato alla mattinata di domenica 28 novembre ne riporta, nello specifico, 1.708. Numeri alla mano, sono 35 in più del giorno precedente. In isolamento 1.646 soggetti, mentre per i restanti 62 si è reso necessario il ricovero in ospedale. In 24 ore, dunque, due pazienti Covid in più. Sono 32 quelli che si trovano al Santa Maria della Misericordia di Perugia, trenta invece al Santa Maria di Terni. In aumento di due unità anche il dato relativo alle persone in terapia intensiva: da sette si è passati così a nove. Sei nel reparto dedicato dell’ospedale di Terni, tre in quello di Perugia.

Quarantasei i guariti in 24 ore, mentre i nuovi contagi sono stati poco meno del doppio. Su tutto il territorio regionale ne sono stati individuati 81 a fronte di 11.393 tamponi, di cui 9.242 antigenici (1.210.668) e 2.151 molecolari (1.242.817). Il tasso di positività è dello 0,71%. Quattordici i cittadini positivi in più a Foligno, 13 a Terni, 10 a Perugia e cinque di fuori regione. Nella Valle Umbra anche altri quattro casi Covid a Spoleto e uno a Giano dell’Umbria, Spello e Trevi. Ritorno del virus ad Allerona. Nella città della Quintana a fronte di 14 contagi, registrato un solo guarito. I folignati attualmente alle prese con il Covid sono 260, di cui 259 sottoposti ad isolamento ed uno solo ricoverato.

Tornando all’Umbria, da inizio pandemia si sono avuti 67.419 contagi, 64.228 guarigioni e 1.483 decessi. In chiusura i vaccini, con altre 5.435 dosi somministrate in un giorno per un totale di 1.324.896, pari al 95,24% di quelle consegnate all’Umbria (1.497.246). Prima dose effettuata dall’85,95% della popolazione, mentre ha completato il ciclo l’84,56% dei cittadini. Terza dose, invece, per il 12,55% dei soggetti attualmente vaccinabili.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento