A Trevi torna il “Pic&Nic” più famoso d’Italia

In programma una due giorni tra degustazioni, passeggiate, musica e solidarietà. L’assessore Moccoli: “Promuoveremo una raccolta fondi per Pamela Angelelli”

Pic&Nic a Trevi

Torna a Trevi il “Pic&Nic” più famoso d’Italia. Le date da segnare in agenda sono quelle di sabato 27 e domenica 28 aprile, quando si terrà la dodicesima edizione della manifestazione che coniuga “arte, musica e merenda tra gli olivi’’.

“Pic&Nic – riferisce il presidente della Strada dell’olio extravergine di oliva Dop Umbria – è un’occasione in più per visitare l’Umbria, per festeggiare l’arrivo della primavera e la fioritura degli olivi della Fascia olivata Assisi – Spoleto che circonda il borgo di Trevi e che recentemente è stata inserita nei sistemi del patrimonio agricolo di rilevanza mondiale della Fao’’.

A fare da sfondo all’evento saranno gli ulivi di Villa Fabri, il prossimo weekend dalle 12 alle 17. I prodotti presenti saranno tutti a km 0 con variabili “gluten free” e per i più piccoli un “miniPicNic’’ gratuito. Spazio anche alla solidarietà, come spiegato dall’assessore comunale al turismo, Stefania Moccoli. “Non poteva mancare il sostegno di Trevi alla giovane mamma di Montefalco, Pamela Angelelli - ha dichiarato -, con una raccolta fondi in suo favore. Avremo la possibilità di passare due giorni all’aria aperta - ha proseguito - degustando buon cibo e ammirando un magnifico paesaggio olivato, candidato Unesco a Patrimonio per l’umanità. Faremo passeggiate, attività di ludico-ricreative e ci sarà tanta musica. Un format vincente - ha concluso - per celebrare l’arrivo della primavera nella Capitale dell’Olio’’.

Ricco e vario il programma che spazierà tra cibo, natura e arte. Sarà possibile nel corso delle due giornate fare trekking naturalistico tra gli ulivi, passeggiate in bicicletta, degustazioni di olio extravergine di oliva Dop Umbria. E ancora caccia al tartufo, ormai una caratterista della manifestazione, i mercatini del contadino e dell’antiquariato e percorsi guidati alla scoperta del centro storico. E poi l’arte, con la mostra personale dell’artista russo Petr Davydtchenko “Millennium Worm” ospitata al Centro d’arte contemporanea di Ppalazzo Lucarini.

Ad accompagnare queste due splendide giornate, presente anche la musica che animerà le vie e le due piazza del centro storico, ma anche l’oliveto di Villa Fabri, dove sarà presente il “DJ set in Villa’’ accompagnato da assaggi di pane e olio e trebbiano Spoletino. In programma nelle due giornate, poi, passeggiate alla scoperta delle erbe e dei fiori di campagna commestibili della collina olivata e, sabato 27 alle 16.30, il laboratorio “I fiori di campo in cucina’’ con la cuoca Sara Cesarina Papazzoni. In agenda anche pensate per grandi e piccini con lo scopo di creare partecipazione e divertimento: da “il cestino più pieno” volto alla raccolta di asparagi selvatici a “il fazzoletto a quadrettoni’’ una gara a squadre  di ruba fazzoletto e tiro alla fune.

Infine, Villa Fabri ospiterà, nelle sue sale affrescate, il lavoro creativo degli artigiani che parteciperanno alla settima edizione della rassegna del fatto a mano #Artigianinnovatori, con una selezione accurati di artigiani, creativi, crafter, maker. Un’occasione per far conoscere il nuovo artigianato e trasmettere il valore della cultura e dell’originalità. 

Logo rgu.jpg

di Nathan Apolo

Aggiungi un commento