Foligno, a palazzo Trinci gli artigiani (r)esistenti di Week Hand in un’edizione plastic free

Il Festival del fatto a mano si prepara ad ospitare 50 makers provenienti da tutta Italia. In programma anche laboratori per bambini e adulti

La presentazione di Week Hand allo Spazio Astra

Plastic free. È la filosofia che accompagna l’edizione 2019 di Week Hand, il Festival del fatto a mano che si terrà a Foligno sabato 21 e domenica 22 settembre. Ospitata nella splendida corte esterna di palazzo Trinci, la kermesse metterà in mostra ancora una volta la creatività ed il talento di 50 giovani artigiani (r)esistenti, provenienti da tutta Italia, scelti tra 250 candidati.

Per due giorni, dunque, la storica dimora dei Trinci diventerà una vetrina di stili di vita consapevoli e sostenibili, che inneggeranno - tra l’altro - ad un  mondo senza plastica, come spiegato dall’organizzatrice Francesca Tasselli, dell’associazione Make, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta allo Spazio Astra alla presenza, tra gli altri, dell'assessore comunale allo Sviluppo economico, Marco Cesaro. “Quest’anno tante novità - ha detto - ma quella di cui andiamo più fieri è che Week Hand sarà un evento completamente plastic free. Grazie all’amministrazione comunale - ha annunciato - siamo infatti riuscire ad installare all’interno di palazzo Trinci un erogatore di acqua, così da eliminare completamente le bottigliette di plastica”.

Una scelta che dà seguito a quanto già fatto nell’edizione precedente, quando si era optato per una riduzione sostanziale della stampa di materiali pubblicitari, privilegiando la comunicazione digitale. Buona pratica mantenuta anche quest’anno. L’idea, come spiegato dalla stessa Tasselli, è quella di lanciare un messaggio chiaro e forte verso la riduzione dell’impatto che quotidianamente i comportamenti dell’uomo hanno sulla terra in cui vive e che calpesta.

In quest’ottica si iscrivono anche alcuni dei laboratori per bambini organizzati dalla Cooperativa Densa, con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Foligno. E le attività laboratoriali saranno, in generale, anche quest’anno uno dei punti di forza di Week Hand. Pensati non solo per i più piccoli, ma anche per gli adulti, daranno l’occasione ti toccare con mano e sperimentare in prima persona la cultura dell’artigianato. 

Tra le varie iniziative in agenda, il workshop “Storie al contrario” a cura di Illustratorie in cui i partecipanti potranno creare un vero e proprio libro partendo dall’immagine, “Il verde in tasca” a cura di Un Fiore in Tasca con la collaborazione di Pastiglie Leone per costruire dei mondi vegetali nelle mitiche scatole in latta delle celebri caramelle e “Paole di Lana” a cura di Clalilab con Panini Tessuti per imparare a utilizzare il mulinetto da maglia e creare tubolari in lana per delle divertenti scritte. E ancora intagliare il proprio timbro, con la supervisione di Latuamomis e We Make o partecipare a una dimostrazione di stampa ecoprint, con preparazione del tessuto e bollitura insieme a Manipuh Creative. E poi due momenti di creatività dedicati al cucito a cura di The Color Soup con le ragazze di Republique Fabrique con le quali sarà possibile creare una maxi gonna e con Ta Petite con la quale realizzare tante colorate tavole tattili montessoriane.

I più piccoli saranno, invece, coinvolti in tante attività a cura di Bebuù dal titolo “Esploriamo” e “Impariamo” dove troveranno un’intera area a loro dedicata con attività creative e sensoriali con l’uso di materiali di recupero e saranno impegnati in laboratori dedicati allo scrapbooking, alla pittura e al cucito creativo. Si potrà creare una mongolfiera di carta insieme a Coloribyrob, personalizzare uno zainetto di cotone giocando con la tecnica dello stamping, con Wawas e, infine, dare vita alla carta imparando la magia dell’origami con Orikami.

Per i laboratori non è necessaria la prenotazione, basterà presentarsi all’infopoint 30 minuti prima dell’inizio e sottoscrivere la tessera associativa di 5€ con la quale sarà possibile svolgere tutte le attività in programma.

Questi gli artigiani che daranno vita alla mostra mercato di prodotti artigianali: AB di Alessia Barbarossa, Abiuno, Artementa, Babel, Back From Rubbish, Bananamama, Buh lab, Calluna cartilegi, Cellaimo, Cera una Bolla, Ceramica Pop, Chez Blanchette, Cou.cou.ja, Drawingfish, E.Lorraine, Filotrama, Geografica, Hang Design, I sew so I don’t kill people, In itinere, IsaeIsa Ceramiche, Kitcut studio, Kosmika, Laboratorio Nido, LAB75, LABEL, Lacasaditania, Le Cose Che Sono, Leaf ceramics, LeNereidi, LINDANERA, Luthopika, Marzamemi fatto a mano, Midorj Jewels & Design, MudMoiselle Ceramica, Nivule + Pesci Rossi, NUOVA LINEA Produzioni di design, Officina Typo, Officine Gualandi, Ossi di Seppia, Pamphlet, Pollicenero, Roberta Parlapiano, Roger Cavinatto, Studionat, Ta Petite, Tack!, Tiche clothing, Usta, Wawas

Week Hand -  lo ricordiamo - è patrocinato dal Comune di Foligno, e realizzato con la collaborazione di Cna Umbria e Legambiente Foligno.

Per il programma completo www.weekhand.it

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento